Posted on

Il Grande Sentiero

IL GRANDE SENTIERO 2013

il grande S

Habitat, culture, avventure.

COMUNICATO STAMPA

Frédéric Gros, autore di Marcher, une philosophie (Andare a piedi filosofia del camminare, Garzanti 2013, trad. di Francesco Bruno) in un’intervista a Le Monde: «Consideriamo l’esperienza di una giornata di cammino. La lentezza del cammino, la sua regolarità, allunga enormemente la giornata. Senza far altro che mettere un piede davanti all’altro, vi rendete conto di avere espanso incredibilmente il tempo. Si può dire che si vive più a lungo camminando, non perché il cammino allunghi la vita, ma perché nel cammino il tempo rallenta, si amplia il respiro».

La quinta edizione della rassegna Il Grande Sentiero si muove proprio intorno  all’ampliamento del respiro, bello e necessario. Sapendo che ognuno trova la propria modalità per ampliare il respiro. Sia il camminare, il correre, l’arrampicare, sciare, meditare, suonare o accarezzare il gatto sul divano. Anche un rapido sguardo permette di percepire l’articolazione varia, profonda e trasversale che regge la programmazione. Ampio respiro è stata la parola d’ordine.

Il Grande Sentiero è arrivato alla quinta edizione, la rassegna si aprirà quest’anno l’11 novembre, si protrarrà fino al 16 novembre a Bergamo, presso l’Auditorium di Piazza Libertà, la sede del Cai, il “Palamonti”, la sede dell’Isrec (Istituto per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea), il Centro di riabilitazione di Mozzo.

La rassegna si svilupperà poi a Nembro il il 22, il 27, il 29 novembre e il 6 dicembre presso l’Auditorium Modernissimo, la Biblioteca Civica, la sede del GAN, la sede dell’Atletica Saletti.

Per la prima volta avremo due “uscite”, grazie al Progetto Vetta – Qualità in quota, finanziato dall’Unione Europea – Interreg Italia Svizzera, con il Club Alpino Italiano – Regione Lombardia. La prima serata sarà a Varese, il 18 novembre, Aula Magna dell’Università dell’Insubria, Facoltà di Scienze, in Via Dunant, 3. La seconda serata sarà a Poschiavo (Svizzera) il 20 novembre, Salone de “La Tor”, Plaza da Cumün.

L’ultima serata, come da tradizione, sarà a Colere, Ecomuseo, il 4 gennaio 2013.