Posted on

TEMPORARY INSTALLATION

MADEINBERGAMO.COM/CREATIVE TEMPORARY INSTALLATION

A VIDEO INSTALLATION RIGHT IN THE HEART OF THE TOWN PORTRAYING A SELECTION OF CREATIVE MINDS “MADE IN BERGAMO” SHOT IN VARIOUS LOCATIONS, FROM CITTA’ALTA TO SENTIERONE THROUGH THE EYES OF GIACOMO CAVALLERI.

DESIGNERS, FASHION DESIGNERS, PHOTOGRAPHERS, ARTISTS, GRAPHIC DESIGNERS, ART DIRECTORS, CREATIVE DIRECTORS, COPYWRITERS, POETS, WRITERS, SKILLED MANUFACTURERS AND ALL SORT OF CREATIVE PROFESSIONALS.

A GESTURE OF CREATIVE DEMOCRACY TO DEMONSTRATE TO THE SYSTEM WE ARE HERE, TO INTRODUCE US TO THE CITY, AS WE BELIVE IN BEAUTY & CULTURE, DESIGN & ARTS.

(IT)
Opera a più mani di un collettivo di creativi, tutti rigorosamente residenti nella provincia di Bergamo, curato da Giacomo Cavalleri.

Il progetto artistico Made in Bergamo nasce dalla volontà di mettere in mostra – nel cuore pulsante del salotto buono di Bergamo – le eccellenze, sconosciute ai più, della creatività locale con tutta la loro forza dirompente, senza censure e senza filtri.

«È un modo nuovo per vivere questo spicchio di città, area che nacque con il desiderio di modernità derivante anche dall’impronta razionalista dell’architettura del Piacentini e che oggi, nel 2011, vuole lasciare “largo ai giovani” così come largo fu lasciato a quell’architetto romano, di soli ventisei anni, che ridisegnò il cuore della nostra città bassa».

Desideriamo promuovere tutto quel sapere creativo che è presente sul territorio e che non ha nulla da invidiare a città quali Londra o New York, poiché la rivoluzione parte dalla provincia. I nostri talenti meritano di essere conosciuti e grazie alla lungimiranza di persone come Francesco Perolari di Immobiliare della Fiera SpA, Dario Vecchi e Mariagrazia Vitali della Bottega del Gombito ci è stata offerta una incredibile opportunità non solo per farci conoscere dai nostri concittadini ma anche da tutti i turisti che potranno trovare oggetti di design d’avanguardia ed arte contemporanea all’altezza di una città che si è candidata quale Capitale Europea della Cultura 2019»

Leave a Reply